E-mail

La Legge d'Attrazione - parte 3

14 febbraio 2012 - Trasmesso tramite James Tipton

Traduzione  di  Magda Cermelli

La Legge del Credo e La Legge della Creazione Consapevole
 

Carissimi, c’è la scienza dietro la Legge d’Attrazione e quella scienza è la Legge del Credo. La Legge del  Credo governa quello che voi create nella vostra vita. Nella Legge del Credo ci sono gli addendi  delle “preparazioni” della vita che programmate e contrattate  per la vostra crescita. Effettivamente le lezioni che pianificate per voi stessi vengono soddisfatte attraverso il confronto e lo sforzo disciplinato.
E’ pertanto essenziale che vi rendiate pienamente conto che voi non siete mai in balia degli eventi, che non siete destinati ad affrontare alla cieca l’inesplicabile,  come una nave alla deriva nel mare. Maestri, né gli eventi psicologici né gli eventi fisici hanno il controllo su di voi.
Quando voi umani comprenderete appieno la grande capacità del vostro cervello di contenere una varietà di convinzioni conclusive associate  alle vostre esperienze, vi renderete conto di avere una gamma infinita di scelte. Ma per quelli di voi bloccati nei vecchi schemi e nelle convinzioni limitanti, voi siete impantanati in un ciclo ripetitivo di risposte predeterminate, tra cui la propensione a bloccare nuove soluzioni attraverso la negazione di un modo migliore di pensare. In quel senso se non imparate dagli errori passati siete automaticamente destinati a ripeterli. In effetti  ripeterete il ciclo finché non imparate come funziona il processo per raggiungere la Mente Divina.
Dovete sfidare voi stessi per liberarvi.


Tre Leggi

Ci sono tre processi disciplinati  separatamente sotto la Legge di Attrazione. Brevemente i tre hanno criteri  diversi per il raggiungimento. Permetteteci di definire l’aspetto principale di ogni Legge:

  1. La Legge di Attrazione – I pensieri hanno una frequenza ed attirano frequenze simili.
  2. La Legge del Credo – Sapere al di là di ogni dubbio. Voi potete manifestare solo quello che credete possibile.
  3. La Legge della Creazione Consapevole – La capacità consapevole di manifestare in maniera focale obiettivi ed eventi attraverso la mente multidimensionale nella Mer-Ka-Na.

 

Disposizioni del contratto d’anima

E così ancora una volta sottolineiamo con forza che sono le vostre convinzioni che vengono proiettate per formare la vostra realtà individuale e di gruppo.
Come abbiamo discusso nei messaggi precedenti su questo argomento, ci sono alcuni scenari pianificati dal vostro sé superiore, l’aspetto della vostra Mente Divina, che possono essere definiti “disposizioni”  o contratti d’anima che voi stessi avete scelto come lezioni di crescita per potervi muovere verso una maggiore saggezza.
Con questo promemoria in mano, vi diciamo anche che il karma” secondo i vostri termini, non è un debito nei confronti gli uni degli altri  nel significato più alto. Piuttosto è sempre nei confronti del Sé, è un riequilibrare il Sé Divino.
Permetteteci anche di affermare che se avete un traguardo od un obiettivo in terza dimensione che è in conflitto con il sé superiore, questo nella maggior parte dei casi non si manifesterà, a meno che non sia scelto come una lezione di crescita. Per esempio, se un umano desidera la ricchezza e quella ricchezza sarebbe o usata impropriamente o arresterebbe  il processo di crescita, il sé superiore può impedire che tale desiderio si realizzi. In alcuni casi, gli umani che hanno tutte le loro “necessità” materiali soddisfatte, sono meno spinti a cercare l’espansione.
Carissimi, quando vi trovate entro i confini di un’esperienza che è disagevole o non di vostro gradimento, dovete capire che VOI avete creato quell’apparente enigma. In quell’assioma, effettivamente ci sono, all’interno della dualità, scenari nel tempo lineare che dovete affrontare. Che lo si accetti o meno, ogni circostanza ed ogni azione conseguente, per quanto terribile, è stata assolutamente auto-creata. 
Se, per esempio, in una circostanza estrema viene in effetti commesso un crimine, ed un individuo a tempo debito viene condannato al carcere, tali azioni saranno affrontate e sperimentate. Il prigioniero condannato non può, in gran parte delle circostanza della dualità, semplicemente desiderare che questo sparisca. Al contrario, deve affrontare la dualità che lui stesso ha creato nel tempo lineare. Ci sono Leggi di Causa ed Effetto nella terza dimensione che si manifesteranno.
La responsabilità non solo per le vostre azioni, ma anche per le vostre convinzioni è una parte fondamentale del vostro processo di crescita sul pianeta delle lezioni. Riconoscere entrambe è essenziale. Ma affrontandole,  potete cambiare il panorama intorno a voi.
Caro Umano, devi capire che ogni volta che cerchi di evitare la responsabilità delle tue azioni, generalmente lo fai cercando di attribuire la responsabilità effettiva, la “colpa”, a qualche altra persona, gruppo o causa. Ma in quel processo di spostare la colpa, inconsciamente cedi il tuo potere, ed allontani la proprietà che ti consente di “ri-creare”.
In genere, come abbiamo già spiegato nella seconda parte di questa discussione, la difficoltà che gran parte di voi ha nell’accettare la propria responsabilità per il proprio comportamento risiede nel desiderio di evitare il dolore e la colpa delle conseguenze derivanti dalle azioni stesse. Voi non amate ammettere i vostri errori.
Ma in circostanze meno evidenti di mancanza di abbondanza e relazioni difficili, voi non dovete soltanto cambiare la natura dei vostri pensieri coscienti, ma anche la credenza in quelle stesse aspettative… e poi agire su quelle convinzioni.


Programmazione inconscia

Voi create la vostra realtà da ciò che scegliete di credere su voi stessi ed il mondo intorno a voi. Se non scegliete deliberatamente e consapevolmente le vostre convinzioni, siete programmati inconsciamente. Le assorbirete incurantemente dalla vostra cultura, scuola ed ambienti di terza dimensione. Se siete responsabili delle vostre azioni, come potete permettervi di NON mettere in discussione le vostre convinzioni? Il modo in cui definite voi stessi ed il mondo circostante forma la vostra convinzione che, a sua volta, forma la vostra realtà.
Una volta che comprendete fino in fondo che le vostre convinzioni formano la realtà, allora e solo allora non siete più prigionieri degli eventi che sperimentate. Dovete semplicemente imparare il meccanismo ed i metodi.
E’ soltanto quando credete e programmate quella credenza per andare oltre e sostituire completamente le precedenti convinzioni errate che il campo integrale della funzione dei tre passi di possesso, cambiamento, azione viene completato.
Nel processo, i pensieri si devono armonizzare con le convinzioni ed essere seguite dall’AZIONE!
Perciò dedichiamo il resto di questo discorso alla creazione consapevole, tenendo a mente che siete avanzati sul sentiero per poter creare consapevolmente. ù


Non siete in balia delle circostanze

Voi NON siete in balia delle circostanze, ma quella convinzione è, curiosamente, il motivo che vi fa pensare, erroneamente, di esserlo. Prendetevi un momento per considerare questo. E’ la Legge del Credo.
Se credete che le circostanze vi abbiano intrappolato, allora lo fanno, e lo faranno fino a quando non cambiate quella convinzione di base. Voi siete i creatori che stanno imparando a co-creare. Siete qui per imparare che potete creare ed effettivamente lo fate. Una delle ragioni fondamentali per essere sulla Terra della dualità è per imparare a creare responsabilmente e consapevolmente. Il professore principale spesso è il Dr. Causa & Effetto, e questo  medico fa visite a domicilio!
Voi raccogliete ciò che seminate e per quanto scomodo, il raccolto sfavorevole è uno strumento per considerare quello che vi ha portato fin là.
Uscire dalle circostanze causate dalla vostra psicologia richiede uno sforzo disciplinato cosciente affinché si verifichi il cambiamento.
Ancora una volta la chiave è la vostra convinzione. C’è poca differenza se credete che la vostra vita attuale sia causata da eventi avvenuti nella prima infanzia o da vite passate sui quali sentite di non avere alcun controllo. I vostri eventi, le vostre vite, le vostre esperienze sono causate dalle vostre convinzioni attuali. Cambiate le convinzioni attuali e la vostra vita cambierà, non soltanto nel presente, ma nel passato e nel futuro in generale. Questo è il potere creativo delle convinzioni.
Maestri, indipendentemente dal vostro livello di Quoziente di Luce, che stiate creando inconsciamente o manifestando consapevolmente, non potete sfuggire alle vostre convinzioni. Esse sono gli enzimi attraverso i quali create la vostra esperienza.


Processi del cervello e della mente

Maestri, la ragione per cui la maggior parte dei libri e degli insegnamenti commercializzati sulla manifestazione non funziona è perché essi non hanno la comprensione della mente profonda rispetto al cervello di terza dimensione. La maggior parte tratta come manifestare la ricchezza monetaria, ed in molti casi l’unico che manifesta davvero è l’editore dalle vendite dei libri.
Ci sono molte sfumature, molti aspetti inspiegabili nei testi. Anche quando espandete la mente, dovete ottimizzare ed equilibrare il campo aurico per l’aspetto cristallino che permette alla creazione di funzionare.
I Principi basilari dell’Evoluzione  per accedere alla Legge della Creazione sono:

  1. Programmazione espansa del cervello – Conoscenza  nella convinzione.
  2. Rilascio del Controllo della Personalità dell’ego all’aspetto della Mente Divina della Coscienza Superiore.
  3. Mantenere l’Equilibrio del Campo Elettromagnetico
  4. Attivare l’aspetto cristallino della Mer-Ka-Na della ghiandola pituitaria, pineale e del timo.
  5. Mantenere equilibrio e chiarezza.

E’ essenziale che comprendiate che il cervello di terza dimensione, l’aspetto della personalità dell’ego incorporato nella vostra biologia fisica di terza dimensione, è programmato con un codice primario per la “sopravvivenza”. E’ il codice di “sopravvivenza” che introduce i segnali di allarme che richiedono cautele spesso sperimentate come paura o dubbio. La mente frontale, l’aspetto della personalità egoica, è progettata per dominare la vostra coscienza  di terza dimensione, per permettere il fluire del tempo lineare e la sopravvivenza all’interno del piano fisico. La sfida è che per portarsi al di sopra della coscienza di terza dimensione dovete uscire dalla coscienza egoica e fluire nella Mente Divina entro la Sede dell’Anima, il portale verso la Mente Divina.
Il cervello è nella terza dimensione, la mente è di una dimensione superiore, e all’interno della vostra mente superiore c’è la vostra Divinità. Il cervello opera nella terza dimensione e si può dire che la sua programmazione tridimensionale è piuttosto dominante nel campo della dualità. Opera in un paradigma più limitato, e per espandervi nella mente, dovete operare “fuori dagli schemi” per impegnare  la vostra vera creatività.


Chiarezza nei vostri obiettivi

L’importanza della chiarezza definita è rilevante nella creazione. Voi umani coinvolgete soltanto parzialmente i vostri desideri  attraverso voli onirici “Un giorno farò”. Questo è come programmare parzialmente  un computer. E’ sorprendente che non succeda nulla?
Un giorno viaggerò, un giorno sarò ricco, un giorno realizzerò i miei sogni… questi poi diventano semplicemente dei “forse”, distanziati da un intervallo.  Così quello che state cercando di creare resta sempre a distanza, l’”un giorno” che avete programmato. Non l’avete messo nel presente. Sì, il sogno è la prima parte, ma deve essere chiaro, conciso e seguito da azioni definite.
Il vostro cervello ha due emisferi, uno che ha che fare con l’intelletto, l’altro con il sentimento. Il cervello funziona attraverso attivazioni biochimiche e stimoli. L’intensità e la chiarezza di un programma di pensiero sono estremamente importanti per trasformarlo in una convinzione.
Vedete, il vostro cervello è un computer vivente di terza dimensione. Deve essere gestito in modo definito. Non funzionerà con “forse” o “posso?”
Per esempio, se una persona fosse portata ad un profondo stato ipnotico e le si chiedesse: “Può la mente guarire la malattia in questo corpo?”  la risposta sarebbe “sì”. Ma questa è la risposta empirica alla domanda se è possibile per la mente guarire il corpo, non  è la guarigione.


Il sentiero nobile

Ogni pensiero produce un enzima biochimico. Quell’enzima lavora con il fisico ed il non fisico, in sincronia con la programmazione. Una delle eccezioni al concetto di “Chiedi e ti sarà dato” è che a meno che la richiesta non sia canalizzata dall’interno, in sincronia con la mente superiore, può avere poco effetto. 
Così un umano sul sentiero, in uno stato relativamente avanzato di coscienza, da una posizione più elevata può ben neutralizzare  i desideri che ostacolerebbero il progresso. C’è poi un filtraggio naturale per le persone in uno stato di grazia. Gli obiettivi devono essere meritevoli.
L’obiettivo più nobile è apprendere i misteri della vita, acquisire saggezza e Maestria, ma per raggiungere questi obiettivi dovrete affrontare determinare pressioni e sollecitazioni che mettono alla prova. Richiede disciplina e volontà.
Se siete pigri, non ci arriverete. Dovete assumervi il compito di realizzarlo. Così i tentativi di creare una vita priva di sfide può essere in stridente contrasto con un intento di vita di apprendimento. Gli obiettivi hanno delle difficoltà. Maestri non pianificate vite esenti da difficoltà.


La Mente è il costruttore

La mente è il costruttore, e la forza di volontà focalizzata è l’attivatore. Più responsabilità vi assumete in modo appropriato, più la vostra frequenza aumenterà.
Imparare a programmare il cervello è essenziale. Il cervello è un computer biologico con filtri e programmi di terza dimensione che sono radicati fin dalla nascita.  A meno che non siate nati in un monastero tibetano, la vostra programmazione è venuta da quello che chiamiamo indottrinamento socio-culturale. Gran parte della programmazione sociale vi insegna ad accettare una visione molto limitata dell’esistenza umana, e della capacità umana. Vi viene insegnato a credere soltanto in quello che potete sperimentare a livello sensoriale con la vista, l’udito, il gusto, l’olfatto o il tatto.
Carissimi, sappiate che il mondo fisico della materia che vedete intorno a voi, che interpretate e progettate a livello sensoriale, è immaginario. E’ ricevuto dagli occhi, trasferito attraverso il nervo ottico al cervello. Quello che si riceve, stimola i neuroni e si ha una risposta attraverso una reazione biochimica che è di natura termica.
Poiché in genere credete in ciò che vedete, odorate, assaggiate o sentite, voi lo accettate, credete che sia vero. Poi decidete se è piacevole o meno. Dopo, il cervello rilascia dei neuroni basati sulla simpatia o antipatia. Ecco come funziona la vostra realtà ed attrazione. Voi siete inizialmente attratti da persone che sono seducenti, hanno una voce melodiosa ed un buon profumo! Il vostro corpo sensoriale dice sì o no.
In genere, il cervello prende le idee e le accetta o le allontana, a seconda dei parametri del programma. In verità il cervello non è in grado di distinguere tra l’evento reale ed uno psicologico, come per esempio un sogno. Nella mente multidimensionale i due sono la stessa cosa.
E sebbene il cervello umano sia in grado di ricevere informazioni e frequenze da dimensioni ben oltre la terza, la maggioranza degli umani lo programma per respingere qualsiasi cosa al di sopra delle frequenze di conformità sensoriale della terza dimensione. Il computer del cervello così riceve soltanto quello che gli consentite di ricevere.
In tale programmazione paradigmatica limitante, le uniche parti del vostro cervello che sono attivate sono gli emisferi destro e sinistro del cervello superiore e porzioni del cervelletto inferiore, che compongono ed impongono un livello di attività del cervello del 10-12% soltanto. L’attività ed i processi cerebrali nella neocorteccia degli emisferi cerebrali svolgono l’attività principale nel mondo fisico.
Il restante 90% del vostro cervello resta inutilizzato, inattivo, programmato per il letargo.
Questo perché qualsiasi pensiero che non si adatti ai limitati programmi di pensiero della vostra programmazione o dogma culturale, voi automaticamente li allontanate.

 
Allargare gli orizzonti delle vostre convinzioni

In questo risiede una delle grandi ragioni per cui la “Legge d’Attrazione” non funziona per voi: convinzione limitata  da programmi di pensiero limitati. Essere di mente così ristretta significa essere chiusi alla grande possibilità di tutto ciò che esiste oltre la piccola banda di frequenza che può essere percepita con i cinque sensi del vostro corpo fisico di terza dimensione.
Allora, come si espande  il cervello? Come si apre la mente? Come si riprogramma il computer?
La risposta è semplice, ma apparentemente una barriera difficile per molti di voi da raggiungere. E’ facendolo. E’ attraverso l’esame e lo studio e la volontà di aprirsi.
Di conseguenza il desiderio stesso di espandersi attrae potenti frequenze di pensiero che permetteranno l’espansione. Ed allora ogni Occasione in cui apertamente accettate un’idea che va oltre i vostri parametri accettati, quell’idea attiva ancora un’altra parte del vostro cervello verso un uso mirato.
Ogni volta che fate questo, l’idea aperta offrirà se stessa come un mezzo per allargare il vostro campo di convinzioni, e consentire un ragionamento cosmico maggiore. Quel processo, ripetuto con sincerità, attirerà nuove idee con lo studio e la meditazione. In genere, questo ciclo attiverà altre parti del vostro cervello per un’ulteriore espansione, nuova programmazione e nuova ricezione, accettando la Mer-Ka-Na nella mente chiara.
Quando non avete alcun dubbio, quando sapete ed è assoluto… è Convinzione. E’ attraverso la mente aperta che iniziate i passi per creare il vostro destino.
Come si espande il cervello e si aprono le porte alla Mente Divina?
Non viene fatto con un flash illuminante di realizzazione. Non è un’Unzione Divina. Il percorso sacro verso quella che potete definire “Illuminazione” viene portato a termine con passi intenzionali.
Ci sono molti in metafisica che vogliono aprire il libro della conoscenza e saltare all’ultimo capitolo. Non funziona così.
Inizia con l’esplorazione di sé. Con un attento controllo di quello che funziona e non funziona per voi. In questo modo voi permettete che idee nuove ed aperte entrino nel cervello dalla Mente Divina come un pensiero ad alta frequenza. Poi lo elaborate e lo contemplate, sperimentate il nuovo concetto abbracciandolo. Agite. Evolvetelo e guidatelo con l’emozione e vivete la nuova informazione  con conoscenza e saggezza.


Elettricità statica  nel campo

Il problema che gran parte degli umani ha nel non cambiare le proprie convinzioni è la cieca accettazione della programmazione mentale di terza dimensione. Potete avere pensieri positivi, pensare a cambiamenti positivi, ma se nel profondo della vostra mente dubitate che si verificheranno, allora non lo faranno. Il dubbio è un blocco che impedisce la manifestazione dei vostri desideri. Se dubitate, non credete. Il dubbio nel cervello crea una reazione biochimica. Attiva un vettore di neuroni nel cervello che scorre dalla ghiandola pituitaria alla ghiandola pineale ed impedisce l’apertura del “portale”. Il dubbio è lì perché voi non credete.
Come abbiamo detto, la programmazione dell’aspetto della sopravvivenza del cervello dell’ego della personalità utilizza la “paura” nella dualità  quale sistema d’allarme. Tuttavia, l’aspetto della dualità, il doppio taglio di quella spada, è che la paura fuori dal contesto può portare a molte emozioni negative tra cui depressione, dubbio, odio, gelosia e disprezzo per se stessi.  Questi sono alla  loro radice, aspetti negativi della paura, e la paura crea elettricità statica nel campo aurico e può portare ad emorragie auriche. Come viene insegnato nelle Chiavi Metatroniche, l’aura umana deve essere integrale per estendersi nella Mer-Ka-Na. Un campo energetico incrinato o interrotto non è in grado di operare in modo ottimale nella Legge della Creazione.


Il processo biochimico

Il pensiero-immagini delle convinzioni che vi circondano sono cocreate nei campi di massa da tutta l’umanità in accordo nel macro. Individualmente vengono proiettati a seconda del vostro quoziente di luce. Questi si manifestano nella realtà fisica.
Questo comporta un processo fisico. Le frequenze dei pensieri sono ricevute digitalmente ed immediatamente spinte in avanti biochimicamente all’interno del cervello.  
Gli enzimi mentali sono collegati con la ghiandola pineale, che li riceve come trasmissioni di luce geo-codificata. Ogni immagine, ogni pensiero, viene interpretato e classificato a seconda della sua firma energetica. Essi devono passare attraverso il parametro di convinzione del programma dopo la ricezione nella ghiandola pineale. Il vostro cervello vaglia ciò che è determinato come reale od irreale. Credibile od incredibile a seconda del quoziente di luce programmato nel cervello. Le sostanze  biochimiche ottenute vengono prodotte con gli ingredienti dell’accettazione o del  rifiuto. Questi aprono o chiudono la porta alla mente superiore in conformità.
Queste sostanze biochimiche sono inviate come neuroni codificati e sono il meccanismo di distribuzione di questo pensiero-energia, che contiene tutti i dati codificati necessari per tradurre ogni pensiero o immagine nella realtà fisica, o no.
I pensieri che sono congruenti con la convinzione si muovono per riprodurre l’immagine interiore nel  cervello e tramite ogni fibra nervosa del corpo fisico. Questi poi sono i fuochi iniziali di gestazione per formare la nuova realtà. La pineale riceve, attraverso la frequenza di luce, ogni pensiero, ogni immagine che abbia una frequenza di luce codificata a seconda del suo modello d’onda vibratoria.
Il passo successivo è attraverso il chiaro intento della mente, la forza di volontà, volontà guidata dell’accelerazione di emozione e sentimento.
Fatto questo, il corpo fisico rilascia l’obiettivo in un codice digitale al corpo sublime, il Campo Aurico intatto in un codice di luce congelato semi solido, proiettato ed accelerato dal sistema dei chakra.
L’Aura deve essere intatta ed ottimale nel ciclo e nella portata 13-20-13. Passa poi attraverso il campo della Mer-Ki-Va verso quello della Mer-Ka-Va e della Mer-Ka-Na, tutto spinto in avanti dalla volontà.  La chiarezza e l’intensità che mettete dietro il pensiero-desiderio o traguardo determinano in larga misura l’immediatezza della sua materializzazione. Una volta che imparate il meccanismo della creazione consapevole  è essenziale usare poi il motore del desiderio genuino con visualizzazione d’immagini ed emozione per completare il processo della manifestazione fisica.


La Legge della Creazione Consapevole

Non c’è alcun oggetto intorno a voi, né alcuna esperienza nella vostra vita che non abbiate creato. Questo comprende la vostra forma fisica, il vostro corpo. Maestri, non c’è niente nella vostra immagine fisica che non abbiate creato. Infatti se foste in grado di vedere voi stessi in altri soggiorni di vita, sareste sorpresi di quante caratteristiche fisiche simili abbiate creato in quelle che sarebbero definite vite sequenziali.
Quando avete la Saggezza Divina, potete creare regni illimitati. Quando avete la conoscenza, non c’è paura, perché allora non c’è nulla, nessun elemento, nessuna predominanza, nessuna comprensione che possano minacciarvi o schiavizzarvi o intimidirvi. Quando la paura riceve la conoscenza, viene chiamata Illuminazione.
Avete un ritmo naturale di esistenza nel fisico e non fisico. E’ il vostro stato di veglia e sonno. I sogni sono una delle più grandi terapie e beni naturali come connettori tra le realtà interiori ed esteriori e gli universi.
La vostra coscienza normale trae beneficio dalle escursioni e riposo in quegli altri campi della realtà non fisica nei quali entrate quando dormite, ed anche la cosiddetta coscienza addormentata trae vantaggio dalle frequenti escursioni nello stato di veglia della materia fisica.
Ma lasciateci dire che le immagini che vedete in entrambi sono fondamentalmente  interpretazioni mentali dei campi frequenziali digitali delle unità di coscienza. La frequenza che il vostro cervello riceve è in realtà un codice digitale, un modello cristallino di simboli (simili a quelli che potete definire delle X o delle O), che voi interpretate e traducete in immagini e sentimenti.
Non è così difficile per voi accettare il fatto che create i vostri sogni quanto lo è accettare che create anche la vostra realtà fisica, ma voi create entrambe. Voi determinate anche se una od entrambe sono reali … oppure no.


Ri-evidenziare il blocco del dubbio

Il problema che la maggioranza degli umani ha nel non cambiare le proprie convinzioni è la cieca accettazione della programmazione mentale di terza dimensione. Potete avere pensieri positivi, pensare a cambiamenti positivi, ma se nel profondo della vostra mente dubitate che si verificheranno, allora non lo faranno.
Così ritorniamo alla programmazione e ai suoi effetti sulla manifestazione all’interno della legge di Attrazione. Il dubbio è quel blocco che impedisce la manifestazione dei vostri desideri. Se dubitate, non credete. Il dubbio nel cervello crea una reazione biochimica. Attiva un vettore di neuroni nel cervello che fluisce dalla ghiandola pituitaria alla pineale ed impedisce l’apertura del “passaggio”. Il dubbio c’è perché voi non credete. Lo stesso processo si verifica nell’accettazione della convinzione, vengono rilasciati gli ormoni che hanno una funzione non ancora riconosciuta nell’aprire le porte alla mente superiore quando il codice del pensiero è entro il parametro di accettazione nella vostra programmazione. Capite?


La ghiandola pineale

Nel corso dei secoli era risaputo che la ghiandola pineale è l’interfaccia tra le dimensioni superiori ed il regno fisico. La si può perciò definire il passaggio tra la personalità dell’ego, il cervello e la Mente Divina. E’ stata definita da metafisici come Descartes ed Edgar Cayce come la “Sede dell’Anima”.
La pineale ha all’incirca la forma di una ghianda con lo schema strutturato di una pigna. E’ stata riconosciuta e compresa da molte antiche scuole di saggezza. La pineale è infatti rappresentata in molti geroglifici in Egitto e nell’antica Babilonia, messa in cima al bastone della conoscenza portato da Osiride. In effetti il bastone di Osiride appare come due cobra intrecciati a spirale che si incontrano in cima al bastone terminante con la “pigna” della pineale. La rappresentazione  dell’energia del “serpente” della kundalini sale quindi alla pineale. La testa di molte delle statue dei vostri Buddha e Shiva mostrano il loro copricapo avente all’incirca la forma della pineale. Anche l’insegna della bandiera del Vaticano raffigura la pineale come una pigna. La sua importanza viene effettivamente riconosciuta, e vi diciamo che nell’Ascensione la pineale cristallina diventa amplificata.
La pineale è l’agente della conoscenza che avanza nella manifestazione della realtà. La pineale lavora con la pituitaria per aprire il ponte, il passaggio tra il fisico ed il non fisico, tra il cervello e la mente. Ogni conoscenza a cui vi permettiate di credere può diventare una realtà soltanto con la prima apertura della porta al Divino. Lo fa interpretando  la frequenza del pensiero in una corrente termica bioelettrica in tutto il vostro corpo ed aprendo alla mente.
Il vostro cervello umano trasforma i pensieri che generate in migliaia di sostanze biochimiche ogni secondo. Non tutti i pensieri del cervello ordinario raggiungono la Mente Superiore, come abbiamo spiegato.
Vi diciamo nuovamente che il sistema endocrino si attiva nell’energia cristallina dell’Ascensione. La ghiandola pineale, la pituitaria e l’ipotalamo in particolare funzionano come cristalli riceventi e trasmittenti e s’interfacciano nel campo della Mer-Ka-Na, sia nella materia sia nell’antimateria, nel fisico e non fisico nel Ciclo Armonico dell’interfaccia divina. Bene studiare il processo di attivazione, come un aspetto intricato della condizione di saggezza della Mer-Ka-Na.


La Mente Divina

La Saggezza Divina proviene dalla Mente Divina e quando voi permettete alla mente di prendere le redini della personalità dell’ego raggiungete la saggezza della Creatività Divina. E’ questa saggezza distillata dalla conoscenza che vi dà la capacità di entrare nella Legge della Creazione. Una volta entrati, siate  poi consapevoli di quello che volete creare ed agite in tal  senso.
Il corpo umano è uno strumento che può essere usato per accedere alle stupefacenti ed incredibili energie del Divino. Ma ci sono principi specializzati per accedere al Divino. Quando il corpo è ben sintonizzato, viene raggiunta la saggezza, l’aura viene mantenuta in equilibrio per raggiungere la Mer-Ka-Na e vengono aperte le porte per la Legge della Creazione attraverso la Legge del Credo e dell’Attrazione.
Affinché questo succeda, tutti i sistemi devono lavorare in sincronia equilibrata. Se usate il vostro corpo per la gratificazione fisica piuttosto che come uno strumento per raggiungere il divino… raccoglierete ciò che seminate.


Conclusione

Voi siete sempre i Maestri di ogni esperienza. Anche nei vostri peggiori stati di abbandono di apparente impotenza, siete gli ideatori di ogni briciolo di quell’esperienza.
Tuttavia, se userete la determinazione e la saggezza avendo la responsabilità di riflettere sulla vostra situazione e di cercare diligentemente la Legge su cui è stabilito l’essere, allora voi diventerete i saggi maestri che dirigono le proprie energie con intelligenza e modellano i pensieri verso obiettivi e realizzazioni meritevoli.
Un pensiero ne attrae un altro. L’energia positiva attira altra energia positiva. Un pensiero intelligente ne attira un altro. Allo stesso modo quando indulgete nell’autocommiserazione, nella depressione e nella scarsa autostima, voi ne attirate di più a voi. Questa è la Legge di Attrazione.
Tale è l’umano consapevole, il Maestro, e perciò voi potete evolvere soltanto scoprendo dentro di voi la Legge della Creazione Consapevole, la cui scoperta è una scienza assolutamente regolamentata. E’ una questione di applicazione, auto analisi ed esperienza.
Maestri, com’è stato detto, voi siete potenti esseri spirituali che hanno un’esperienza umana. Siete davvero magnifici Esseri di Potere, Intelligenza ed Amore. Quando scoprite questo, diventate i manager dei vostri pensieri ed avete perciò la chiave per ogni situazione. Nella Mer-Ka-Na, voi ottimizzate la Legge di Attrazione, la Legge del Credo e la Legge della Creazione, che sono le capacità del Divino dentro ognuno di VOI, gli agenti di trasformazione e rigenerazione con i quali potete fare ciò che volete.
Potete davvero manifestare intenzionalmente il vostro mondo e, nel farlo, sperimentare quello che viene chiamato il Regno dei Cieli. La Creazione consapevole è il vostro destino e tutti voi potete rendere la vostra vita l’esperienza d’oro che responsabilmente desiderate.


Io sono Metatron e condivido con voi queste verità. Voi siete molto amati.
E così è ... Ed è così …

©Copyright 2011 www.earth-keeper.com - Queste informazioni possono essere liberamente divulgate per intero o in parte, a condizione non vengano alterate e ne venga citata la fonte. Non possono essere pubblicate su giornali, riviste ecc. senza il consenso dell'Autore.

La Legge d'Attrazione